Mangia sano e dimagrisci senza diete

Di fronte alle proposte basate su quantità, restrizioni e norme e regole, c’è un modo per migliorare la nostra dieta interpretando ciò che il nostro corpo ci chiede di fare: il «mindfulness». Alcuni esperti del «mindfulness» ci hanno spiegato all’elenco telefonico di Telefono Assistenza questo difficile concetto in un modo così semplice come sapere diventare consapevoli dei molti aspetti della nostra vita, quali camminare o riflettere su quelle sensazioni che passano inosservate nei momenti quotidiani. Tuttavia, lo stesso riduzionismo induce molti a comprendere questa teoria come una proposta diffusa.

Curiosamente, è in un campo così materiale come quello del cibo e la nutrizione, in cui oggigiorno la consapevolezza ha un’applicazione molto diretta. Dinanzi al crescente interesse del movimento «mindful eating», chiediamo Mireia Hurtado, psicologa sanitaria, tecnica superiore in dietetica e nutrizione, esperta di alimentazione cosciente ed scrittrice di mindfulness eating book, su il vero significato del «mindful eating»: «Si tratta di sapere quali prodotti scegliamo, come li mangiamo, quali emozioni ci svegliano… Prendere coscienza, in definitiva, delle sensazioni fisiche e le esigenze psicologiche, interpretando e identificando il fabbisogno da soddisfare dei nostri comportamenti. Scoprire, ad esempio, se stiamo mangiando perché abbiamo molta fame o se ci sono altri problemi che ne derivano, come la noia, lo stress o la frustrazione».

Davanti alla fama che ha acquisito il concetto, Hurtado ci avverte che il suo obiettivo ultimo è stato travisato: «La maggior parte di ciò che viene pubblicato oggi su il «mindful eating» in alcun mindfulness libri sembra una dieta, perché è quello che vende». Se prendiamo il «mindful eating» come un elenco di regole, ci sembra anzi, prima di un altro regime che invece di usare aspetti quantificabili, come le calorie, si basa su norme psicologiche. Al contrario, se il «mindful eating» è contro qualcosa questi sono i programmi dimagranti. La meccanica delle diete consiste nel classificare gli alimenti come buoni o cattivi, sani o proibiti, ciò che deriva a volte nel cosiddetto effetto «l’ultima cena», insomma, «Quando saltiamo inconsciamente la dieta, c’è una molla che invia al cervello il messaggio di mangiarlo tutto, perché non sappiamo quando avremo la possibilità di mangiare in modo tale». Di fronte a queste situazioni, lo scopo del «mindful eating» è più ambizioso e a lungo termine. Il suo scopo è di incorporare abitudini sane che causeranno la perdita di chili di conseguenza (a condizione che non siamo già nel nostro peso naturale). Invece di concentrarsi sulle restrizioni, l’attenzione dovrebbe essere sul cambiamento delle abitudini derivate dai messaggi che il nostro corpo ci invia. Da questa trasformazione possiamo decidere come vogliamo nutrirci.

Alcuni consigli per una vacanza salutare

1. Non dimenticare di andare e muoverti quando sei in vacanza: il modo migliore per conoscere una nuova città è passeggiare per le sue strade, quindi ti consigliamo di andare un buon numero di passi ogni giorno o partecipare a mindfulness corsi. Se vai in spiaggia o in montagna, non dimenticare di fare sport: una partita di pale o pallavolo in riva al mare, un sentiero escursionistico o con una bici in montagna …

2. Puoi anche allenarti in hotel: se ti alloggi in hotel di Booking Italia o di un’altra destinazione Booking con una palestra, 15 minuti al mattino sono sufficienti per fare una piccola routine per tutto il corpo e riempirti di energia dalle prime ore del mattino. In questo articolo ti lasciamo un esempio di routine per allenarci senza uscire dalla stanza; Trascorri un po ‘di tempo visitando la palestra dell’hotel o facendo qualche giro in piscina, se ce l’hai, è un’altra opzione interessante.

3. Se ti alloggi in un AirBnB, approfitta della cucina: uno dei grandi vantaggi dei alberghi AirBnB, sia un airbnb a londra, airbnb roma, airbnb firenze o airbnb torino, è che di solito si hanno accesso alla cucina della casa, anche se solo affitti una stanza. Questo vi permetterà di cucinare cibi sani nel vostro viaggio e anche risparmiare.

Ricorda che le vacanze sono per godersele, ed spassarcela non è incompatibile con prendermi cura della nostra salute. Da Telefono Assistenza vi incoraggiamo a trovare e praticare mindfulness eating esercizi e godere appieno delle vacanze di Pasqua. Per qualsiasi dubbio non esitare a chiamare il numero verde di Telefono Assistenza, sempre disponibile, 24 ore su 24.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn



Lascia una risposta



Utilizziamo Cookies proprie e di terze parti per migliorare i nostri servizi e mostrare pubblicità basata nelle sue preferenze, tramite un analisi delle sue abitudini di navigazione. Consideriamo che ne accetta l´utilizzo se continua con la navigazione. Può ottenere ulteriori informazioni, oppure sapere come cambiarne la configurazione nella nostra Politica di Cookies.